martedì 20 agosto 2013

Mistero ad Hollow Beach. Capitolo 18.



<<Un tempo lo Sleepy Pond era una laguna>> disse Robert mentre lui e Barbie si dirigevano verso la stradina che costeggiava lo specchio d'acqua <<poi il canale di collegamento col mare si è insabbiato e il lago ha assunto una vita propria, autonoma, soprattutto nelle zone più interne. La costa è quasi tutta percorribile, tranne il tratto dietro al maniero dei Burke-Roche, che hanno messo delle reti dappertutto, per delimitare la loro proprietà. Lo hanno fatto proprio dopo che mia nonna aveva scoperto il Varco>>
Barbie aggrottò le sopracciglia:
<<I Burke-Roche ne erano a conoscenza?>>
Robert annuì:
<<Il padre di Lord Hector, il vecchio Lord Preston Burke-Roche, fu il priore di Albany prima che la carica passasse a mia nonna. I Burke-Roche controllano la carica priorale da secoli. Non crederai certo che William Burke-Roche, secoli fa, abbia investito tutti i suoi soldi in questo luogo senza avere una valida motivazione!>>
<<Ma Lord Hector e Lady Edith sono stati iniziati agli Arcani Supremi?>>
<<Hector sì, Edith no. Mia nonna disse che Edith non era affidabile, perché parlava troppo. Ed è vero! Sono molto curioso di sentire quello che si inventerà domani, al famoso tè delle cinque a cui sei invitata>>
Barbie assunse un'aria preoccupata:
<<Credi che sia prudente che io vada a quella merenda? Incomincio a percepire il rischio di questa situazione. Se la posta in gioco è così alta come credo, Lady Edith potrebbe persino mettere del veleno nel tè!>>
<<Non credo possa arrivare a tanto, ma potrebbe farti comunque un altro scherzetto>>
<<Perché dici "un altro"?>>
<<Oggi Maggie mi ha raccontato che lady Edith ha messo un diuretico nel tuo tè. E' stata sua la causa del tuo... ehm... come dire... incidente idrico...




 Sperava in quel modo di renderti ridicola ai miei occhi, e invece ha ottenuto l'effetto opposto. India chiamava questo fenomeno: "eterogenesi dei fini">>
Barbie era sconvolta e arrabbiata:
<<Lady Edith dovrà pagare per quello che mi ha fatto. Non mi sono mai sentita tanto umiliata in vita mia>>



<<La stai già punendo: per lady Edith vederci insieme è la peggiore delle punizioni. In ogni caso, l'importante è non cadere nelle sue trappole. Sii molto prudente>>
<<Forse sarebbe meglio se non ci andassi per niente>>
<<Oggettivamente parlando, potrebbe essere più pericoloso trovarsi qui, di notte, con un semi-sconosciuto che parla di cose strane, ai margini di una palude su cui girano voci poco rassicuranti>>
Barbie sorrise:
<<Se Dorothy mi ha lasciato uscire con te, vuol dire che sei inoffensivo. Lei ha un sesto senso per queste cose>>
<<E devo dire che anche questa volta non si è sbagliata. Per onestà devo comunque avvertirti degli inconvenienti di questo luogo. La vicinanza del Varco impedisce ai cellulari e ai tablet di funzionare>>
Barbie controllò e notò con rammarico che era vero. 
<<Io sono una di quelle persone che senza il cellulare si sentono come se avessero perso un arto del loro corpo>>
Lui sorrise:
<<Grazie al cielo io appartengo ad una generazione che è riuscita a crescere facendo a meno di queste tecnologie o limitandone l'uso allo stretto necessario>>
<<Parli come se avessi quarant'anni>>
<<E infatti ho quartant'anni>>
Barbie rimase stupefatta:
<<Te ne avrei dati al massimo trenta! Ma com'è possibile?>>
<<Secondo te?>>
<<Sei anche tu un Iniziato?>>
<<Io sono l'attuale Priore degli Iniziati di Albany. Sono succeduto a mia nonna in questa carica. E' questa la mia vera professione>>
Barbie lo guardò con timore reverenziale:
<<Sapevo che doveva esserci qualcosa di molto importante dietro ai tuoi misteri, anche se il più resta ancora da scoprire. Mi chiedo se adesso che conosco l'esistenza degli Inziati la mia vita sarà in pericolo>>
Robert la fissò con sguardo severo:
<<Se manterrai il segreto, quello che noi chiamiamo il "silentium", allora non avrai nulla da temere. Ma coloro che non hanno saputo mantenere il "silentium", beh... lady Edith e Barney ti hanno parlato delle loro morti... >>



A quel punto Barbie fu invasa dal terrore:
<<Siete stati voi a provocare quelle morti?>>
Robert scosse la testa:
<<Non ne ho la certezza. Mia nonna si era opposta a ogni forma di violenza, per questo quando ebbe il sospetto che a provocare quelle morti fossero stati dei componenti fanatici della setta, dediti alla magia nera, decise di attraversare il Varco in cerca di soluzioni. Da allora non ci sono stati più decessi sospetti, ma lei non è più tornata e le mie indagini continuano. Il vero pericolo ora lo sto correndo io, per questo tendo a tener lontane le persone da me. Se tu vorrai andartene di qui e non vedermi mai più, sei libera di farlo in ogni momento. L'unica accortezza sarà quella di mantenere il "silentium". Per il resto, potrai continuare la tua vita come se niente fosse>>
Barbie rimase pensierosa per un po', poi disse:
<<Da quando ti ho conosciuto, la vita che ho condotto fino ad oggi mi sembra improvvisamente così banale e vuota, così noiosa. Ma, volevo chiederti, Maggie Burke-Roche è un'Iniziata?>>



<<Ha chiesto l'iniziazione, ma ancora non ne ha i requisiti. Devo valutare se i suoi moventi non abbiano fini di lucro o di vendetta personale. Inoltre, come ti ho detto, la sua salute mentale è instabile>>
<<Capisco. Non ti farò altre domande. Ora sono io che devo dirti una cosa, prima che tu decida se è opportuno o meno farmi conoscere altri segreti. Io credo di essermi veramente innamorata di te. E sarebbe la prima volta che mi innamoro di qualcuno che non mi ha corteggiata. Ed è la prima volta che sono io dichiararmi>>
Robert sorrise e la abbracciò dolcemente, e poi la strinse a sé con grande trasporto.
<<Anch'io mi sono innamorato di te. Ed è la prima volta che ricevo una dichiarazione da una ragazza così bella, che potrebbe avere il mondo ai suoi piedi>>
Poi si baciarono a lungo, come una coppia di fidanzatini al primo appuntamento.
Certe cose non hanno età.


Cast

Valeria Lukyanova - Barbie Fitzherbert

Asia Argento -  Maggie Burke-Roche