martedì 26 novembre 2013

I Duchi di Windsor e la politica. Wallis Simpson era nazista oppure filoamericana?



Il famoso baciamano di Hitler a Wallis Simspon, duchessa di Windsor, nel 1937, è spesso stato considerato una prova sufficiente per dimostrare le simpatie naziste della moglie di Edoardo VIII.
Il Duca di Windsor obiettò, giustamente, dicendo: <<Churchill ha stretto la mano a Stalin molte volte, eppure nessuno si è mai sognato di dire che fosse comunista>>



Inoltre non dobbiamo dimenticare che Wallis Simpson era anche amica di una donna politica di sincera fede democratica come Eleanor Roosevelt.




Perché a queste foto non è stato dato lo stesso risalto rispetto a quella con Hitler?
E' chiaro che la famiglia reale inglese ha sempre avuto tutto l'interesse a screditare la Duchessa di Windsor, presentandola come una spia nazista, insinuando che fosse amante di Vob Ribbentropp o altre simili assurdità.
Certamente era una conservatrice, ma questo non è certo un reato.
L'amicizia dei Duchi di Windsor per Richard Nixon fu usata allo stesso modo per metterli in cattiva luce.



Allo stesso modo non era ben vista l'accoglienza con cui i Duchi di Windsor erano ricevuti dall'imperatore del Giappone Hirohito, anche se questo si verificò quando erano passati ormai trent'anni dalla fine della guerra.



Infine si è detto che Wallis Simspon nutrisse pregiudizi di vario genere. Ma non fu ella la prima vittima dei pregiudizi di una famiglia reale inglese ipocrita e bigotta? Non è forse vero che il marito della regina Elisabetta II è noto per le sue gaffe di contenuto razzista?
Criminalizzare Wallis e assolvere tutti gli altri è stata un'operazione di damnatio memoriae che non ha certo fatto onore ai reali britannici.



Vita di Wallis Simpson. Quinta parte: il Bois de Boulogne.



Alla fine della seconda guerra mondiale, i Duchi di Windsor tornarono a Parigi e presero residenza presso una meravigliosa villa situata nel parco del Bois de Boulogne.



A Parigi poterono riprendere un'intensa vita sociale, ma il ritorno in Inghilterra rimase loro per molto tempo precluso.
Il solo Edoardo ottenne il permesso di rientrare in patria per i funerali del fratello Giorgio VI (1952).



Qui sopra vediamo Edoardo, duca di Windsor, a fianco della madre, la regina Mary of Teck, durante i funerali del fratello, re Giorgo VI.
Quando l'anno successivo l'anziana regina Mary morì, a Wallis fu consentito di partecipare, assieme al marito, ad una cerimonia commemorativa.



I Duchi di Windsor rifiutarono invece di prendere parte alla cerimonia di incoronazione di Elisabetta II nel 1953.
Da allora, per una ventina d'anni, furono al centro della vita mondana non solo parigina, ma anche internazionale.





La coppia si mostrò sempre molto innamorata, affiatata e felice. L'assenza di figli fu compensata da una grande quantità di cani.














Wallis fu autorizzata a rimettere piede in Gran Bretagna soltanto molti anni dopo, in occasione della presentazione di una lapide commemorativa della defunta regina Mary.



In tale occasione, comunque, la regina Elisabetta e la regina madre Elizabeth Bowes-Lyon si rifiutarono di rivolgere la parola all'odiata Duchessa di Windsor.
















Chuck Bass - Il Dandy di Gossip Girl - Nodo Windsor - Tie Windsor knot



Nella serie televisiva "Gossip Girl", l'attore Ed Westwick interpreta il personaggio di Chuck Bass, un giovane rampollo di ricca famiglia che ama vestire come un moderno dandy dei nostri giorni.



Anche nel suo caso si conferma la tesi secondo cui l'uomo veramente elegante si avvale del Nodo doppio Windsor alla Cravatta, per cui anche Cuck Bass merita un posto d'onore nel Nodo Windsor Club.